Noi siamo quello che mangiamo

Da anni ormai mia moglie (la naturopata Sabrina Cane’, collaboratrice di questo blog – ndr) mi ripete questa frase.
Quando ho sentito che questo e’ stato uno degli spunti per il tema della maturita’ ho pensato che forse qualcuno voleva sondare il “mood” dei giovani su questo argomento. La risposta e’ stata piu’ che positiva direi. Oltre il 40% degli studenti ha scelto questo spunto.
Questo vuol dire che le nuove generazioni sono attente al probema.
Io per primo ci ho messo del tempo per capire il significato di questa frase. Piano piano ho provato a migliorare la qualita’ di quello che mangio. Non e’ difficile. Basta mangiare un po’ meno con la gola, e un po’ di piu’ con la testa.
L’immediato miglioramento psico-fisico che ne consegue e’ sufficiente a dare la motivazione necessaria a proseguire.

Ultimamente, complice le notizie incontrollate sulla provenienza di un batterio negli alimenti che quotidianamente finiscono sulle nostre tavole, l’affluenza nei negozi specializzati in alimenti biologici e’ aumentata notevolmente. E’ un primo passo.

Fabrizio

Noi siamo quello che mangiamoultima modifica: 2011-06-24T19:28:00+00:00da il-matrix
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento