ACETO

aceto,pronto soccorso naturale,naturopata

Pronto Soccorso Naturale

 

Mi piacerebbe illustrarvi l’utilizzo dell’aceto come pronto soccorso naturale, sempre presente in casa e che puo’ curare piccoli disturbi comuni.

 

Viviamo in una società dove le persone si curano moltissimo, facciamo esami e controlli, andiamo dal medico frequentemente però noi personalmente non sappiamo cosa è opportuno fare in caso di necessità e la soluzione ai nostri malanni viene sempre e solo da un esperto. Come se la salute, che è uno dei nostri interessi primari, fosse competenza esclusiva di altri. Il benessere ci ha messo a disposizione molti strumenti ma tolto l’iniziativa. Dobbiamo imparare ad protagonisti delle nostre cure. Questo non vuol dire sostituirsi al medico ma farsi curare dal medico solo quando è necessario.

 

Così possiamo farci aiutare da alcuni prodotti che abbiamo sempre a portata di mano. In casa abbiamo un’insospettabile farmacia,in cucina, che non vuole sostituire il pronto soccorso, il medico o le medicine, ma essere utilizzabile in quei casi in cui la tempestività, pur in attesa del medico, è fondamentale.

 

L’ACETO

 

 

Note a tutti sono le proprietà disinfettanti dell’aceto; la sua efficacia come antisettico ed antibiotico ha permesso ai nostri antenati di curare ferite ed infezioni. L’aceto migliore dal punto di vista terapeutico è quello di mele, ma può esser utilizzato il comune aceto di vino bianco o rosso.

 

Le proprietà

 

Antisettico:

 

  • Gargarismi con acqua fredda ed un cucchiaino di aceto sono un toccasana per mal di gola, tonsille infiammate, influenza, catarro e tosse.

  • Per purificare l’aria si può mettere un cucchiaio d’aceto su una piastra della cucina rovente. Poco dopo l’odore passa ma l’aria è stata disinfettata.

  • Le mani molto sporche possono essere lavate con una pasta creata con farina di mais (quella gialla per polenta) bagnata con aceto di vino sino a che diventa morbida; strofinare ripetutamente le mani asciutte e poi lavare sotto acqua corrente.

 

Antidolorifico:

 

  • Se si ha mal di denti e non ci si può recare subito dal dentista è possibile alleviare il dolore con panno caldo imbevuto di aceto.

  • In caso di distorsione effettuare un impacco freddo di aceto, utile anche in caso di mal di testa.

 

Antiemorragico:

 

  • Per arrestare un’emorragia dal naso si può inserire un batuffolo di cotone imbevuto di aceto. Ricordarsi che in caso di epistassi la testa deve essere mantenuta diritta o piegata in avanti per una decina di minuti stringendo forte il naso in modo da chiudere alla base le narici.

 

Curativo della pelle:

 

  • Per alleviare il prurito di qualsiasi origine, eczema, orticaria; preparare una lozione mettendo un cucchiaio di aceto in mezzo litro di acqua,effettuare delle “toccature” , si disinfetta e si calma il prurito.

  • Herpes labiale può essere curato con delle “toccature” di aceto puro ogni due ore.

  • Le micosi possono essere trattate con l’aceto, anche in caso del “piede d’atleta; in questo caso deve essere lavato molto bene il piede con acqua e sapone, asciugato con asciugamano e poi con il phon, per essere certi che non vi sia più nessuna traccia di umidità, frizionare quindi con aceto di vino .

 

Bellezza dei capelli:

 

  • Chi non ha mai risciacquato i capelli con l’aceto per averli lucenti ed evitare di trovarsi con i capelli elettrici ? Basta mettere un cucchiaio di aceto nell’acqua dell’ultimo risciacquo ed il risultato è certo.

  • Non dimentichiamo che l’aceto funziona contro i pidocchi, più precisamente l’aceto discioglie la sostanza adesiva che fissa le uova al capello. Le uova dovranno essere sfilate con le mani e l’aiuto di un pettine fitto bagnato di aceto caldo.

  • In caso di nausea un rimedio semplice è mangiare una fetta di pane raffermo con alcune gocce di aceto; in questo modo viene ripristinata le funzione digestiva. Non assumere liquidi in quanto aggravano la sensazione di malessere.

 

L’aceto è anche un alleato della casa, in quanto igienizza ed è anticalcaree, quindi può essere utilizzato per pulire i piani di lavoro, i lavandini, rubinetti e vetri doccia e perché no al posto dell’ ammorbidente io lo uso in lavatrice.

 

Sono certa che ora vi verranno in mente innumerevoli rimedi in cui utilizzare l’aceto; a volte basta veramente poco …

 

                                                           A  cura di Debora Sangalli naturopata
photo credit: dmcneil via photo pin cc

 

ACETOultima modifica: 2012-06-15T12:23:00+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento