Primavera o inverno?

influenza,echinacea,boironQuest’anno pare proprio che la primavera non voglia saperne di farsi vedere. Sarà forse che anche la natura avverte quel clima di incertezza al quale ormai ci siamo un pò assuefatti.

Per un metereopatico come me è proprio difficile guardare il calendario e poi sgranare gli occhi prima di uscire di casa al mattino, leggendo sul termometro esterno temperature che mi riportano subito in inverno.

A peggiorare il tutto ci mettiamo anche che dopo quasi dieci anni senza un raffreddore mi sono già fatto un’influenza con febbre alta e adesso sono riuscito a riprenderla proprio a pasquetta.

Non che mi sia rovinato chissà quale gita, visto che fuori diluviava e c’erano 5 gradi.

Comunque anche stavolta ai primi sintomi la mia naturopata preferita (visto che è anche mia moglie) è partita subito all’attacco.

Fiale di Echinacea e pastiglie di Para-G. La fiala al mattino una volta al giorno, le pastiglie due nell’arco della mattinata e due nel pomeriggio. La febbre è scesa nel giro di un paio di giorni, anche se non bisogna sottovalutare il malessere e rimanere in casa qualche giorno.

Per la tosse l’immancabile Stodal.

Certo forse non ho annientato febbre e mal di gola in ventiquattrore, ma sicuramente il mio organismo ringrazia.

Spero proprio che adesso la primavera arrivi e ci porti un pò di tepore e di sole, che riscaldi le nostre giornate e nostri cuori perchè mai come in questo momento ne abbiamo bisogno… tutti!

 

Fabrizio

 

foto di Rosa Giuffrè

Primavera o inverno?ultima modifica: 2013-04-08T21:47:00+00:00da il-matrix
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento